🚴‍♀️  CONSEGNA IN GIORNATA? → PROVALA SU MILANO 🚀

Hamburger menu 01 Close white
0
    0
    importo totale: 0,00
    Nessun prodotto nel carrello

    Omeopatia

    I prodotti omeopatici rappresentano un'efficace alternatica alla medicina tradizionale. Non si deve intendere come un sostituto...

    1-44 di 4.665 articoli trovati
    1-44 di 4.665 articoli trovati

    Omeopatia

    L'omeopatia è una delle terapie alternative più apprezzate. Serve a stimolare la capacità di guarigione del corpo secondo il cosiddetto principio di somiglianza. Il principio fondamentale è che una sostanza che induce determinati sintomi in una persona sana dovrebbe essere in grado di alleviare gli stessi sintomi in una persona malata.

    Compresse, pastiglie o gocce sono utilizzate per contrastare un gran numero di sintomi: tranquillanti, rafforzamento delle difese immunitarie, disturbi gastrointestinali, raffreddore e molto altro ancora. Altri trattamenti naturali sono l'agopuntura, l'aromaterapia o la medicina tradizionale cinese.

    Nello shop online di 1000Farmacie sono disponibili moltissimi prodotti omeopatici per tutte le esigenze.

    Origini dell’omeopatia

    Che si tratti di cistite, raffreddore o tosse, l’omeopatia è in grado di offrire rimedi per alleviare diversi tipi di disturbi. Il principio risale al medico tedesco Samuel Hahnemann (dal 1755 al 1844). Dalle primissime basi, alla farmacia omeopatica odierna, sono stati aggiunti più di 1000 prodotti.

    I prodotti omeopatici contengono piante fresche o parti di piante, sostanze minerali (di origine minerale o animale), parti di animali in forma altamente diluita. L'effetto che gli omeopati attribuiscono ai loro farmaci non può quindi basarsi su un principio molecolare, come nel caso delle medicine tradizionali.

    Tuttavia, anche i farmaci e i vaccini vengono utilizzati per produrre prodotti omeopatici, anche se in forma altamente diluita. La diluizione dei principi attivi è un principio importante dell'omeopatia, che rende tanto più efficace un farmaco, quanto più è stato dinamizzato e diluito.

    Prodotti farmaceutici e preparati omeopatici

    I prodotti omeopatici sono per lo più componenti individuali, ma molti produttori offrono anche dei cosiddetti complessi omeopatici. Essi mescolano vari prodotti omeopatici con proprietà diverse per ampliare lo spettro di attività. Queste miscele non sono tuttavia utilizzate nell'omeopatia classica.

    Forme farmaceutiche in omeopatia

    I prodotti omeopatici sono generalmente assunti sotto forma di granuli. Si tratta di piccole sfere di zucchero su cui si versa il liquido omeopatico. Sono disponibili anche gocce alcoliche, ma su richiesta è possibile produrre anche soluzioni specifiche non alcoliche. Inoltre, le compresse, gli unguenti o le supposte sono disponibili solo nell'omeopatia completa. Le gocce e le iniezioni oculari contengono perlopiù singoli prodotti, ma nell'omeopatia classica sono usate solo per indicazioni particolari.

    Per chi è indicata l’omeopatia?

    L’omeopatia è adatta non solo per gli adulti, ma anche per i neonati e i bambini piccoli, le donne incinte e gli anziani. L'importante è che l'omeopatia non venga utilizzata come terapia unica per malattie gravi o potenzialmente letali! Tuttavia, può integrare le cure mediche tradizionali.

    Se si assumono medicinali omeopatici per le malattie croniche, il trattamento dovrebbe essere prescritto da un omeopata esperto, poiché spesso è molto difficile valutare l'andamento del trattamento.

    Il trattamento omeopatico

    All'inizio di una cura omeopatica c'è sempre la cosiddetta anamnesi: l'omeopata lavora come un investigatore per scegliere il trattamento più adatto. Si cercano sia i sintomi fisici che mentali, tenendo conto, ad esempio, dell'atteggiamento e della condizione di ogni paziente. Questo perché lo studio dell'omeopatia dice che ogni malattia cambia l'intero stato dell'individuo.

    Sul sito di 1000Farmacie trovare il rimedio omeopatico più adatto è semplice e comodo. Inoltre, raggiungendo il carrello minimo sono esclusi i costi di spedizione.

    Rimedi omeopatici contro il raffreddore

    Molte persone si affidano alla medicina omeopatica quando hanno il raffreddore. Naso che cola, vie respiratorie bloccate, starnuti, raucedine, tosse e mal di testa sono sintomi molto comuni. L'omeopatia può prevenire la progressione in fase precoce e accelerare la guarigione in caso di raffreddore in stadio avanzato.

    Quando si può usare l'omeopatia per il raffreddore?

    Dietro il termine colloquiale raffreddore si nasconde un'infezione acuta della mucosa del naso (rinite acuta). I fattori scatenanti sono virus come i rinovirus e i corticosteroidi. Nei bambini, il disturbo può risultare più acuto perché il loro sistema immunitario non è ancora completamente sviluppato.

    Il tipico raffreddore è inizialmente si manifesta con l’ostruzione più o meno lenta del naso perché la mucosa del naso si gonfia e la secrezione diventa sempre più abbondante. Spesso compaiono anche tosse e sintomi generici quali stanchezza e mal di testa. Un semplice raffreddore di solito guarisce dopo circa una settimana. Un raffreddore da virus può però essere accompagnato da un'infezione batterica. In questi casi possono comparire altri sintomi (come febbre) ed eventuali complicazioni. A questo punto è assolutamente necessaria una visita medica.

    Omeopatia in tutti gli stadi del raffreddore

    In qualsiasi stadio del raffreddore si possono assumere rimedi omeopatici. Tuttavia, anche quando i sintomi della malattia sono completi, un medicinale omeopatico può aiutare ad alleviare i sintomi e abbreviare la durata della malattia. Anche le donne in gravidanza e le persone anziane possono prendere globuli omeopatici in caso di raffreddore, senza temere complicazioni.

    Rimedi omeopatici in caso di diarrea

    Molte persone ricorrono all'omeopatia per problemi digestivi. La diarrea è causata più frequentemente da agenti patogeni e da intolleranze alimentari. Ma la diarrea può causare anche stress e indebolimento fisico. Nei casi di diarrea acuta, prodotti come l'album di Arsenicum, l'album di Veratrum o Mercurius possono aiutare i bambini e gli adulti.

    Quando impiegare l'omeopatia in caso di diarrea

    La diarrea si riferisce a casi in cui l’evacuazione è più frequente nell’arco della giornata. In caso di diarrea grave, il corpo perde grandi quantità di acqua, minerali e succhi digestivi, con il rischio di disidratazione. In casi lievi molte persone usano globuli contro la diarrea, ma l'omeopatia può accelerare il processo di guarigione anche nei casi di diarrea acuta. La diarrea può essere provocata da diversi fattori:

    • pietanze avariate
    • acqua inquinata
    • intolleranze alimentari
    • infezioni causate da batteri e virus
    • agitazione e stress
    • malanni
    • assunzione di prodotti farmaceutici
    Rimedi omeopatici in caso di infezione delle vie urinarie

    Molte persone cercano una cura naturale per l'infezione della vescica. Il Cantharis è il prodotto omeopatico più usato in questo caso. Ma l'infezione della vescica può essere trattata omeopaticamente anche con prodotti come Pulsatilla, Sepia o Staphysagria.

    Quand'è che l'omeopatia si adatta all'infezione alla vescica?

    I prodotti omeopatici per la cistite vengono utilizzati in caso di infezioni delle vie urinarie sia in casi isolati che cronici. In caso di malattia cronica, il trattamento deve essere prescritto da un omeopata qualificato dopo un anamnesi omeopatica approfondita.

    Nella maggior parte dei casi, il disturbo può essere causato per esempio dallo stress o dall’ipotermia dovuta alla posizione seduta su una superficie fredda o alla combinazione di indumenti bagnati e vento freddo. Anche l'attività sessuale può causare la penetrazione dell'agente patogeno nella vescica attraverso l'uretra.

    I soggetti più a rischio di cistite, come le donne, i bambini e le persone anziane possono trovare sollievo nell'omeopatia. Nel caso in cui sia necessaria la somministrazione di antibiotici, una cura omeopatica può aiutare a riequilibrare l’organismo e a ripristinare la naturale flora batterica.

    Omeopatia: effetti e controindicazioni

    L’effetto ideale della cura omeopatica prevede una rapida diminuzione dei sintomi dopo l'assunzione di un medicinale omeopatico. Un indicatore particolarmente importante dell'efficacia è la riduzione dei sintomi emotivi e mentali. Il medicinale non deve essere ripreso fino a quando l'effetto benefico non diminuisce o se lo consiglia l’omeopata, poiché il sovradosaggio potrebbe riportare i sintomi.

    Se dopo tre o cinque giorni la situazione non migliora, la dose di non deve essere ripresa. È possibile che si sia stato scelto un medicinale omeopatico inadatto a un certo disturbo e che si debba provare un altro trattamento. In tal caso è preferibile consultare l’osteopata.

    Interferenza con la cura omeopatica

    Alcuni fattori possono influenzare gli effetti dell'omeopatia. Pertanto, durante il trattamento omeopatico, si devono osservare alcune regole di comportamento. Innanzitutto, il medicinale omeopatico deve essere assunto in tranquillità, preferibilmente la sera, prima di andare a letto. Molti omeopati consigliano durante il trattamento di rinunciare al mentolo (anche nel dentifricio), alla menta piperita, alla canfora e alle bevande contenenti caffeina.

    0

    Stiamo calcolando il carrello migliore tra più di

    1000 Farmacie